PISTOIA MONTERIGGIONI E SAN GIMIGNANO 2GG/1NT

home > Viaggi di gruppo > Viaggi di più giorni > PISTOIA MONTERIGGIONI E SAN GIMIGNANO 2GG/1NT
30 settembre 2017
€ 205,00
per persona
2 giorni

PISTOIA, capitale Italiana della Cultura 2017; Monteriggioni e San Gimignano: il fascino della Val d’Elsa 30 Settembre – 01 Ottobre 2017

Sabato: ore 7,00 ca partenza da Gravellona in bus G.T., sosta in autogrill lungo il percorso.

Al nostro arrivo a Pistoia pranzo veloce in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del centro città. Trasferimento a Colle Val d’Elsa, sistemazione in hotel 3*. Cena e pernottamento in hotel.

Domenica: prima colazione in Hotel. Partenza per le visite guidate di Monteriggioni e San Gimignano. Pranzo e tempo liberi.

Alle h. 16.00 ca partenza per il rientro, con arrivo previsto ad Gravellona in tarda serata.

PISTOIA:
Un po' nascosta, quasi coperta dalle sue mura, la città toscana scelta dal Mibact per il 2017 è un piccolo scrigno di monumenti da apprezzare, oltretutto in un’area in gran parte pedonale e ciclabile. Per capire perché Pistoia, la città capitale della cultura italiana per il 2017 – bella, ma un po’ nascosta, dietro le sue tre storiche cinta murarie, tra le colline e gli appennini, e quasi volutamente rimasta nell’ombra, tra Firenze e Lucca - è diventata capitale italiana della cultura, è necessario andarci. Il bello, oggi, è nella qualità della vita di questa piccola cittadina a misura d’uomo ma non provinciale, ricca di chiese gotiche e barocche, di scrigni artistici inaspettati dove il tessuto medievale si mescola alle origini romane, e forse anche etrusche; e il gotico e il romanico si alternano al moderno, che appare a sprazzi, sulle facciate dei palazzi storici, per finire con il contemporaneo all’interno, nelle fondazioni dedicate ai suoi artisti e sfociare nelle piazzette della Sala e degli Ortaggi, oggi animate da tanti locali che la rendono viva e anche meta di appuntamenti notturni. Pistoia è una città a passo d’uomo. È una città riservata, che non ostenta, e che ha mantenuto intorno al suo cuore medievale, una cintura verde costituita dalle montagne che la cingono a nord e dalla produzione vivaistica, sviluppatasi nella sua piana produttiva. Le meraviglie che il suo centro storico custodisce sono: la piazza del Duomo, ove si affacciano il medievale Palazzo del Comune, il Palazzo del Podestà con il cortile riccamente ornato di affreschi, il Battistero, caratterizzato dal rivestimento a marmi policromi bianco e verde di Prato, la Cattedrale con all'interno preziose opere d'arte come la Croce dipinta di Coppo di Marcovaldo e Salerno di Coppo e la Sacra Conversazione di Lorenzo di Credi (è facoltativo l'ingresso all'interno della cappella che custodisce l'altare argenteo di S. Jacopo, capolavoro di oreficeria medievale, il cui costo è di € 2.00). Piazza della Sala, caratteristico luogo del mercato alimentare di Pistoia, sulla quale si affacciano ancora le antiche botteghe medievali. La chiesa romanica di S. Andrea, che custodisce al suo interno il prezioso pulpito opera dell'artista Giovanni Pisano, capolavoro di scultura medievale. La facciata dell'Ospedale del Ceppo ornata dal fregio in terracotta invetriata opera di Giovanni della Robbia e Santi Buglioni, recentemente restaurato. Via degli Orafi, che ricalca il tracciato di un’antica via romana, sulla quale si affaccia l’elegante Galleria Vittorio Emanuele, splendido esempio di arte liberty. La chiesa di S. Ignazio di Loyola, fatta costruire nel Seicento dal pistoiese Giulio Rospigliosi, divenuto papa con il nome di Clemente IX, raro esempio in Toscana di barocco romano, che custodisce all'interno il prezioso altare realizzato su disegno del Bernini, il dipinto con l'Apparizione di Cristo a S. Ignazio, opera di Pietro da Cortona, e l'antico organo Hermans, realizzato nel XVII secolo e ancora oggi funzionante. La Basilica della Madonna dell’Umiltà, caratterizzata dalla imponente cupola rinascimentale ispirata a quella fiorentina di Santa Maria del Fiore.
MONTERIGGIONI:
A Monteriggioni si respira davvero un'aria medievale. E’ uno dei borghi fortificati più belli d'Italia, ed ogni anno viene visitato da 90.000 persone. Fu costruito dai senesi agli inizi del 1200 come estremo baluardo di frontiera contro la nemica Firenze, e riuscì a garantire per secoli l'indipendenza della Repubblica di Siena. Ancora oggi il castello appare imponente e maestoso come una corona, per via delle mura costellate da 14 torri, ricordate anche da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Il borgo che vediamo oggi è praticamente quello originario. Entrando dalla porta medievale, si raggiunge la grande piazza sulla quale si affacciano la pieve romanica e il museo delle armature medievali. Irrinunciabile per chi va a Monteriggioni è salire sulle mura e percorrere due tratti degli antichi camminamenti di ronda, dal quale si godono stupendi panorami sul borgo e sulle colline circostanti, in particolare sulla Montagnola Senese.
SAN GIMIGNANO:
Si arrocca sulle colline a nord di Siena dominando la Val d'Elsa con le sue torri, ieri simboli di potere, oggi di bellezza e suggestione. Ecco cosa spinge milioni di turisti a visitare San Gimignano in ogni momento dell'anno. Tra le specialità della città turrita ci sono anche la celebre Vernaccia e lo zafferano. San Gimignano è un borgo medioevale di elevato interesse artistico, nato in epoca etrusca e sviluppatosi nel Medioevo. Quasi completamente intatto nell'aspetto Due-Trecentesco, è uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell'Età Comunale. Il suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità. E’ famoso in tutto il mondo per le sue quindici torri, originariamente 72 tra torri e case-torri, e per le innumerevoli opere architettoniche di ogni tipo, una per tutte il fantastico Duomo romanico. Musei, chiese, teatri e palazzi sono disseminati nel borgo, sottoposto interamente a vincolo monumentale dal 1929.

Bus G.T., pernottamento con prima colazione e cena con bevande in hotel 3 stelle a Colle Val D’Elsa, visita guidata del sabato pomeriggio del centro storico di Pistoia e della domenica di Monteriggioni e San Gimignano, pranzo con bevande del sabato, tassa di soggiorno, assicurazione medico/bagaglio, accompagnatori da Gravellona.
Pasti e bevande non menzionati, ingressi, extra in genere e quanto non espressamente menzionato ne “la quota comprende”.

Supplemento singola € 20,00

Tel: +39 0323 404277
Fax: +39 0323 53425

top